Heyva Sor a Kurdistanê offre sostegno agli Sfollati Interni di Afrin

Heyva Sor a Kurdistanê offre sostegno agli Sfollati Interni di Afrin

L’organizzazione umanitaria Heyva Sor a Kurdistanê ha annunciato di aver inviato un nuovo ciclo di aiuti agli sfollati interni di Afrin, dal valore totale di 300.000€

Il 23 gennaio 2019 ANF News ha pubblicato un articolo riguardante l’ultima donazione pervenuta agli sfollati di Afrin. Ancora una volta, l’inoltro di tale donazione è dipeso dalla fondamentale attività portata avanti da Heyva Sor a Kurdistanê – Germania, così come delle sue varie diramazioni e organizzazioni affiliate, sia europee che internazionali.
Di seguito il testo tradotto dell’articolo: 

Heyva Sor a Kurdistanê ha riferito di aver donato 300.000€,  in forma di sostegno materiale, agli sfollati interni di Afrin, che attualmente vivono nella regione di Shahba. Il pacchetto di aiuti comprende coperte, materassi, 5 ambulanze, serbatoi d’acqua ad energia solare, sacchetti di cibo e latte in polvere.

“Il 20 gennaio 2018, lo stato turco invasore ha dato il via agli attacchi sulla regione di Afrin, al fine di occuparne la terra e sfollare le e i civili curdi. Lo stato turco e i suoi mercenari non riconoscono alcuna etica né rispettano la legge della guerra, colpiscono indistintamente donne, bambini e anziani. Le vite di migliaia di persone sono state messe a repentaglio dai costanti bombardamenti perpetrati dallo stato turco. Le abitazioni dei civili, gli edifici, gli ospedali, le moschee, le fonti d’acqua e persino i campi adibiti ad accogliere gli sfollati interni di Afrin sono stati distrutti dallo stato turco. In seguito, le proprietà private dei civili e le risorse di Afrin sono state saccheggiate dall’esercito turco e dai suoi mercenari. Ad Afrin lo stato turco, in meno di due mesi, ha ucciso più di 500 civili, ferendone più di 1000. Le vittime sono state principalmente bambini, donne e anziani”, questo è quanto dichiara Heyva Sor a Kurdistanê.

L’organizzazione umanitaria, inoltre, ha dichiarato che centinaia di migliaia di persone, ad Afrin, sono state costrette ad abbandonare i propri territori a causa degli attacchi dello stato turco; attualmente, esse vivono in circostanze difficili all’interno dei campi per gli sfollati interni allestiti nella regione di Shahba, nord di Aleppo.

“Lo Stato turco, attuando un massiccio cambiamento demografico, ha costretto centinaia di migliaia di persone residenti ad Afrin a sfollare, trasferendo poi i propri mercenari nella Afrin occupata. La Turchia continua a saccheggiare gli ulivi di Afrin, così come le altre risorse presenti nella regione occupata”, aggiungono.

Vale la pena ricordare che Heyva Sor a Kurdistanê ha mobilitato le sue filiali nella regione  fin dall’inizio dell’occupazione turca di Afrin; l’organizzazione ha donato, ad oggi, 1.500.000€.
Heyva Sor a Kurdistanê ha fatto appello a tutte le curde e i curdi, e alle loro amiche e ai loro amici sparsi in tutto il mondo, specialmente in Europa, affinché sostengano in ogni modo possibile il popolo di Afrin.

 

 

Condividi ...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrEmail this to someonePrint this page